News Feed Facebook: le novità - diple web agency parma

Facebook e la nuova News Feed: Linee guida di utilizzo

La notizia è nell’aria da un po’ ma ormai possiamo considerarla ufficiale: Facebook ha annunciato dei cambiamenti sostanziali nel “News Feed”. Ovvero? Ci sarà una separazione netta tra la diffusione delle notizie provenienti dai profili privati e quella delle fan page.

I numeri parlano di un calo sostanziale delle pagine dei brand in fatto di ricerca organica già nei primi 6 mesi del 2017, e questo dato è destinato ad aumentare proprio in virtù della svolta introdotta da mister Zuckerberg, che si sta divertendo a sperimentare una nuova strada.

Ecco quindi che la domanda sorge spontanea: cosa succederà alle fan page che non utilizzano post sponsorizzati?

Inutile dire che Facebook mira ad un aumento degli investimenti e questo rappresenterà la chiave di volta per quelle aziende che desiderano mantenere una posizione social di livello. Quindi, il consiglio non è più solo quello di creare contenuti in grado di aumentare engagement e interazioni tra utenti e utenti e brand, ma soprattutto incrementare gli investimenti utili a raggiungere il target con cui si vuole comunicare.

Su questa posizione si è mosso il colosso dei social quando ha deciso di fornire delle linee guida per poter sfruttare al meglio le nuove possibilità offerte dalla neo-impostazione.

NEWS FEED FACEBOOK: LE LINEE GUIDA

Si tratta di un vademecum per poter produrre e distribuire contenuti in modo che siano visibili nel panorama di questo nuovo futuro deciso per le pagine aziendali. A parlare è Adam Mosseri, Product Manager e responsabile del News Feed, attraverso la diffusione di un breve e sintetico video con i tre principi da conoscere per assicurarsi una presenza nel feed di Facebook.

How Does News Feed Work?

Pubblicato da Facebook su Venerdì 20 ottobre 2017

I PRINCIPI DELLE NEWS FEED FACEBOOK

  1. Crea contenuti di valore

Vuol dire produrre informazioni, storie significative. Prima di farlo è sempre bene pensare al target di riferimento, ai suoi interessi, ricordando un approccio prima di tutto mobile – il cui utilizzo è in costante ascesa – ma anche andando controcorrente nel consigliare di postare senza paura, a patto che i contenuti siano realmente interessanti e di valore.

 

  1. Contenuti affidabili e autentici

Significa non inventarsi informazioni ma fornire contenuti reali e, di conseguenza, maggiormente affidabili e ricercati. Oggi l’algoritmo di Facebook è in grado di capire quali sono le storie che le persone considerano fuorvianti e, di conseguenza, spam. Ciò significa no a clickbait, link a siti web di bassa qualità e poco credibili, contenuti ambigui e post di tipo fraudolento.

 

  1. Comportamento sicuro e rispettoso

Questo è un principio da non sottovalutare anche perché, dopo diversi solleciti, Facebook ha pubblicato un documento nel quale vengono indicati gli standard da rispettare per creare un ambiente sicuro e rispettoso: dalla nudità al bullismo, a foto e contenuti grafici.

 

I contenuti non devono quindi:

  • Contenere nudità inappropriate e / o attività sessuale
  • Incoraggiare la violenza diretta o la criminalità
  • Incoraggiare il bullismo o le molestie
  • Portare alla diffusione dell’odio.

 

La volontà sembra indirizzata sempre di più verso la ricerca di una trasparenza sia di contenuti sia di funzionalità. Inoltre, la modifica dell’algoritmo che regola le News Feed si muove nella direzione di rendere maggiormente chiaro anche il funzionamento delle sponsorizzazioni.

Fateci sapere cosa ne pensate nella nostra pagina Facebook e LinkedIn !

Se ti è piaciuto il nostro articolo e vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo web e digital

Iscriviti alla newsletter

redazione